Song of the day

* * *

Una giornata iniziata alle 6,45.

L’unica cosa buona che rileva il mio attuale rassegnato pessimismo è che almeno si sta più freschi rispetto a ieri. La sudata fino alla mia banca (a piedi) e ritorno tuttavia è stata nuovamente vana. Sono due giorni che entrambi gli sportelli bancomat sono fuori uso ed onestamente, fregarmi per l’ennesima volta altri due euro per il prelievo da altri ATM proprio non mi va. La realtà è che questa filiale è pessima, da tutti i punti di vista ma una con chi se la può prendere? All’interno di incompetenza e fancazzismo hanno già dato prova abbondantemente in tempi non tanto lontani, ergo entrare a questionare come hanno fatto altri non mi pare una buona soluzione quanto più lo sia cambiare filiale. Peccato che quella “buona” sia troppo distante per arrivarci a piedi (perché si, sono appiedata).

Eppure qualcosa deve smuoversi. Sto resistendo alla corrente contraria da un pezzo ma temo che tra poco, invece di remare, lascerò andare la barca in balia della corrente; da qualche parte porterà.

Annunci

One thought on “Song of the day

Dì la tua:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...