Ὀξύμωρον

 

E’ vagando fra le impenetrabili ore notturne che trova culla il mio riposo.

Fuori c’è un gelo bruciante ed io sono scalza.

 

 

 

.

 

 

 

Annunci