La seconda partenza – Delirio parte 4

Ebbene, dopo una notte pessima a causa del caldo, in cui la mia povera Attila ha dormito poco e niente (e di rimando io), il giorno di Ferragosto siamo partiti per il paesello a circa 900m di altezza per un pranzo fresco prenotato.

Una 40na di min di macchina fatti a quaranta all’ora perché la strada è tutta curve e a quindici min all’arrivo la mia povera piccola stellina vomita.

Glissando sullo scazzo che mi ha pervasa (se lei sta male io impazzisco), ci fermiamo immediatamente, la pulisco, la cambio, perché per fortuna mi porto sempre un cambio completo per lei ovunque vada, e dopo averla fatta riavere un po’ ci rimettiamo in macchina per raggiungere la destinazione.

Lei è stata bene ma poverina ha mangiato solo un po’ di pane, acqua e il succo della macedonia, io di rimando ho solo assaggiato un primo perché mi si era chiuso lo stomaco.

All’improvviso s’è scatenato un acquazzone e ci siamo dovuti trasferire all’interno ma tutto sommato si è stati bene e al fresco.

Adesso pare che le temperature siano scese a livelli accettabili e spero duri.

Questo aggiornamento è finito e spero pure la parentesi di sfiga.

Annunci

2 thoughts on “La seconda partenza – Delirio parte 4

Dì la tua:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...