Tentativo di truffa via mail: ENEL

truffa2

* * *

Ed ecco qui l’ultimo tentativo di truffa intrufolatasi nella mia casella e mail.

Anche questa abbastanza evidente per diversi motivi:

1. Già leggendo l’indirizzo mail fra parentesi: ufuk@tool-email.com, uno dovrebbe cestinare senza manco leggere;

2. Con il nome e cognome indicato (cognome del consorte e nome mio) non abbiamo registrato assolutamente nulla, hanno semplicemente preso il nome e cognome indicato su un social nella registrazione (il che mi fa girare un pò le balle ma lasciamo stare);

3. Numero Cliente inesistente così come il codice fiscale. Per mera cavillosa curiosità sono andata su un sito che fa il calcolo inverso del codice fiscale per vedere se mai l’avessero sottratto a qualcuno e questo CF non esiste;

4. Conto corrente di addebito presso…mah. E “sarà” scritto pure di fretta in sar’a, con sotto un link per scaricare vattelappesca cosa. E sempre per restare nell’ambito di errori di battitura, sotto abbiamo altri due link: “dati fornitura” e “riepilogo importi FATTURATID” (!);

5. Politica sulla privacy: altre fesserie con errori di battitura e poco più sotto “clicca qui” per cancellare l’iscrizione (manco fosse una newsletter) con tra parentesi, invece di unscribe: USUBSCRIBE.

* * *

Ora, voglio dire, almeno imparassero a fare un copia incolla decente. Questo tipo di mail ha infestato tutte le caselle di posta dell’ufficio di mio marito, compreso il mio. E immagino quante altre.

Annunci

Di un ennesimo tentativo di truffa

Screenshot_2015-07-27-16-30-45-1

Che sia una truffa è chiaro per almeno 3 motivi:

1. Non ho comprato alcun biglietto né partecipato a qualsiasi cosa prevedesse una vincita;

2. Scritto in pessimo italiano;

3. Indirizzo gmail, né certificato né palesemente riferibile alla società mittente.

Per curiosità e per vedere da quanto agisce la truffa, ho digitato l’indirizzo mail su gooooooogle et voila’! Un sacco di gente che ci è cascata e di rimando incaxxatissima.

Se scrivete mail di replica, in italiano ancora peggiore del testo sms, vi replicano chiedendo dati personali e vi indicano pure una società esistente in Gran Bretagna o facente capo a Facebook; in seguito vi chiedono soldi per le spese di pratica, proponendovi per la riscossione oltre al bonifico sul vostro conto, l’alternativa di andare a ritirare di persona la vincita a spese loro in Nigeria!

Se siete curiosi, fatevelo un giro sul motore di ricerca e fatevi pure due risate.

Quello che mi incuriosisce ulteriormente è da dove abbiano pescato il mio numero. Ma in fondo non importa anche se un’idea ce l’ho.

Parentesi notturne

Sono talmente assuefatta all’afa che quando, dopo aver addormentato mia figlia, sono uscita a fumare una sigaretta ed ho sorpreso la pioggerella mi sono per un attimo stranita. Un venticello raro di questi tempi mi ha accarezzata e sono rimasta lì come una imbecille spiazzata, cercando di capire se piovesse davvero, mentre il cervello confuso, perché giuro era proprio confuso, cercava di dare un senso alla preoccupazione che fosse ancora luglio.

In silenzio ho teso l’orecchio cercando di carpire speranzosa dei tuoni ma non ho sentito altro che un lieve fragore lontano, tanto lieve da sembrare timido e stanco, quasi dovesse scemare da un momento all’altro.

In compenso mi sono goduta il rumore della pioggia che cadeva sulle foglie, sul prato e sulla mia pelle ed era tanto lieve da sembrare fruscio di seta.

Come miraggio di un’oasi in un deserto, in cui occhi bruciati dalla calura anelano la tempesta che risvegli visione di realtà perduta.

Rischio derivato tre

Ieri pomeriggio ho scampato anche questo.

L’occasione si è presentata da sola e l’ho colta al volo. Così, zitto zitto, quasi in sordina, il rimedio ad un danno si è consumato senza strascichi, come spontanea risoluzione a qualcosa che una decina di giorni fa mi preoccupava non poco.

Adesso ciò che rimane da accomodare è ben poca cosa.

A volte mi stupisce come nel tempo si possa dipanare una trama che nulla ha da invidiare ad una bella matassa aggrovigliata; basta dare una piccola spinta di polpastrello e via, il filo di Arianna si dispiega, srotolando gli eventi fino alla soluzione finale, qualsiasi essa sia. Un dedalo di casi, coincidenze, circostanze apparentemente slegate fra loro ma che tra un vicolo e l’altro, una svolta e un’addrizzata, finiscono per incastrarsi perfettamente.

Ed inizio a guardarmi attorno, sammai già scorgessi la contropartita.

Buona giornata!

Notte

Puglia, Luglio 2015
Puglia, Luglio 2015

Lampioni come piccole Seattle, nel mio microcosmo di fantasia.

* * *

Così, in un tardo pomeriggio qualunque, mentre il sole stanco cala, tiepido ormai di tutto il calore bruciato durante il giorno, coricandosi nel Crepuscolo, un flash immortala i colori, regalando loro la frescura di una fantasia immortale.

La tranquillità regna, cullata dal frinire instancabile delle cicale. La magica mezzanotte ha già vissuto i suoi primi ventitre minuti ed io sono seduta qui sul patio ad ammirare un cielo nero pece, reso splendido da una sciarada di stelle, e pare infinito, mentre assaporo il profumo del Mare, perdendomi nel non pensiero.

Santa Notte mondo.